L’OUTSOURCING LOGISTICO PENSATO PER LE PMI CHE IMPORTANO E DISTRIBUISCONO IN ITALIA E IN EUROPA. SEMPLIFICA IL FLUSSO DELLE MERCI CON UN RISPARMIO FINANZIARIO DI OLTRE IL 30% DEL VALORE DI ACQUISTO DELLA MERCE

La merce ricevuta dal porto/aeroporto viene introdotta direttamente nel deposito doganale, ovvero un deposito autorizzato a custodire merci provenienti da Paesi ExtraUE in sospensione di dazi e IVA.
All’interno del deposito le merci sono sottoposte ad alcune lavorazioni (“manipolazioni usuali”) quali picking, assemblaggio, confezionamento, groupage, degroupage.
La merce viene estratta (anche in modo frazionato) in base alle necessità del cliente, indipendentemente dal momento e dalle
condizioni di introduzione nel deposito.
Il cliente comunica la merce che desidera estrarre e MGB provvede alle operazioni doganali e alla distribuzione sul territorio.
In caso di vendita in Paesi ExtraUe la merce è spedita senza nessuna operazione doganale (import export) e senza pagamenti di dazi e IVA









  VANTAGGI


UNICO INTERLOCUTORE

Si eliminano le “rotture di trasporto” nella catena logistica. MGB è l’unico soggetto che riceve, movimenta e distribuisce la merce, svolgendo le operazioni doganali. Minimizza il rischio di furti, ritardi, incomprensioni e non richiede il coordinamento di più fornitori

   

VANTAGGI FINANZIARI

Si riduce il fabbisogno di capitale (fino a oltre il 30% del valore di acquisto) perché si pagano i diritti doganali solo quando necessario.

 

FLESSIBILITA’ E RISERVATEZZA COMMERCIALE

Sfruttando la possibilità di vendere i prodotti all’interno del deposito, si ha la garanzia della completa riservatezza commerciale (le cessioni commerciali precedenti non sono visibili all’acquirente).

CONSIGMENT STOCK

Grazie al deposito doganale è possibile stipulare un contratto di consigment stock (conto vendita) con un fornitore estero. In questo modo è possibile avere a disposizione la merce in Italia, anche se ancora di proprietà del fornitore estero.

  A CHI E’ DESTINATO

Alle Piccole Medie Imprese, commerciali e non, che acquistano da Paesi ExtraUe merci (materie prime, semilavorati, prodotti finiti) da utilizzare e/o vendere in Italia o negli altri Paesi dell’Unione Europea ma anche in Paese Extra UE.